Modalità di accesso al laboratorio di analisi

Accettazione: dal lunedì al venerdì dalle ore 8:00 alle 11:00.

Informazioni e ritiro referti: dalle ore 10:00 alle ore 13:00 e dalle ore 16:00 alle 18:00 del giorno indicato sulla ricevuta rilasciata al termine di ogni accettazione.

Si richiede ai pazienti il rispetto di tali orari per non ostacolare altre operazioni amministrative.

Le tariffe applicate e gli importi dovuti sono indicati sulla ricevuta. È comunque possibile prendere visione del tariffario vigente, disponibile presso il Centro.

I periodi di chiusura vengono comunicati ai clienti anche con affissione di apposita cartellonistica e mediante pubblicazione sul sito web.

Ulteriori informazioni possono essere richieste telefonicamente oppure a mezzo e-mail.

La prenotazione telefonica è necessaria nei seguenti casi:

  • Richiesta di prelievo a domicilio
  • Prime test - intolleranze alimentari

Il prelievo a domicilio viene effettuato da personale qualificato a partire dalle ore 6:30. Le tariffe applicate e gli importi dovuti sono indicati sulla ricevuta.

L’archiviazione viene effettuata in termini di tutela e di rispetto della privacy in conformità alle  normative vigenti, a tal fine il paziente viene informato e acconsente con apposita modulistica al trattamento corretto dei suoi dati.

Il sistema informatico in utilizzo presso il Laboratorio consente di garantire l’automazione di tutte le procedure relative all’attività sanitaria ed amministrativa consentendo l’archiviazione in linea e storica sempre nel rispetto delle normative vigenti:

  • Raccolta e registrazione dei dati personali per permettere un corretto percorso diagnostico;
  • Elaborazione dei dati analitici e formulazione del referto;
  • Consegna diretta al paziente dei risultati analitici o, in assenza del diretto interessato, consegna a persona munita di specifica autorizzazione firmata dal paziente stesso e consegnata unitamente al modulo per il ritiro in fase di accettazione;
  • Archiviazione storica del referto.

Per accedere a qualsiasi prestazione il paziente deve presentarsi munito di:

  • Documento di identità
  • Codice fiscale
  • Prescrizioni mediche

La prescrizione medica deve contenere le seguenti indicazioni:

  • Nome e cognome e indirizzo dell’assistito
  • Codice fiscale
  • Tipo di prestazione richiesta (massimo 8 prestazioni per ricetta)
  • Quesito diagnostico
  • Timbro e firma del medico con numero di codice regionale
  • Data di compilazione e rilascio di impegnativa
  • Codice di esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria:
    • E01: Il proprio figlio/a è di età inferiore ai 6 anni e/o si è ultrasessantacinquenni e il reddito complessivo familiare non supera € 3.6151,98
    • E02: In caso di disoccupazione ovvero a carico di familiare che dopo aver lasciato una precedente occupazione ha presentato ad un centro per l'impiego la dichiarazione di disponibilità al lavoro ai sensi del decreto legislativo n.181/2000 e successive modifiche ed il reddito complessivo del proprio nucleo familiare non supera € 8.263,31, incrementato a € 11.362,05 in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori € 516,00 per ogni figlio a carico
    • E03: Se si e' titolare di assegno (ex pensione sociale) o familiare a carico.
    • E04: Per pensionato/a con età superiore a 60 anni oppure un suo familiare fiscalmente a carico e il reddito complessivo del proprio nucleo familiare non supera € 8.263,31 incrementato a € 11.362,05 in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori € 516,00 per ogni figlio o familiare a carico.
    • C01 - C02 - C03 - C04 – C05 :  Invalidità

In caso di assenza del codice di esenzione il paziente pagherà le prestazioni secondo il vigente tariffario regionale fino ad un massimo di € 56,15 (TICKET) per ogni impegnativa, come determinato dal sistema informatico e la segreteria provvederà a fornire le ricevute di pagamento, di ritiro, ecc.

L’assenza di una qualunque di queste informazioni invaliderà la ricetta e il paziente non potrà utilizzarla. Eventuali correzioni o aggiunte di esami devono essere sempre validate da un secondo timbro e firma del medico.

Dal 1/10/2010 (Decreto del Commissario ad Acta n.50 - 53 del 27/09/2010) i pazienti esenti secondo la normativa vigente sono tenuti al pagamento della quota fissa di Euro 5,00 a ricetta; da tale quota fissa sono escluse le categorie E02, E03, E04 e i soggetti che sono anche in possesso del codice di esenzione E10. Se i soggetti con codice E10 non posseggono altri tipi di esenzione, risparmiano una quota ricetta di 10,00 euro e pagheranno un ticket di 46,15 euro.

Quando la segreteria avrà inserito i dati nel computer consegnerà al paziente un documento chiamato MODULO DI RITIRO. Sul modulo sono riportate la data e gli orari previsti per il ritiro dei referti, tutti gli esami effettuati, il costo totale delle prestazioni ed infine una delega per poter consentire ad altra persona di poter ritirare i referti.

Ricordiamo infine che i risultati delle analisi costituiscono un momento diagnostico molto importante e perciò gli stessi devono essere sottoposti all’attenzione del Medico curante. E' necessario pertanto ritirare i referti in Segreteria, correlati dei valori di riferimento e non richiedere i risultati telefonicamente.